Alimentatore PC industriale: scegli quello giusto per non rischiare

Al momento stai visualizzando Alimentatore PC industriale: scegli quello giusto per non rischiare

Ci sono alcuni dettagli, a prima vista secondari, che invece fanno tutta la differenza: 

Il libretto di istruzioni anche in italiano.Il pizzico di sale in più nell’arrosto della domenica. E l’alimentatore del PC industriale.

Perché per quanto possa sembrare scontato, il giusto alimentatore è fondamentale per l’ottimale funzionamento del computer

Partiamo dalle basi: in questo articolo vedremo prima a cosa serve l’alimentatore di un PC e le conseguenze di acquistare un modello troppo potente o viceversa. Poi, spiegheremo quanti Watt dovrebbe avere un alimentatore e come scegliere quello corretto per il proprio sistema. 

A cosa serve l’alimentatore di un computer?

L’alimentatore di un PC (detto anche PSU, Power Supply Unit) è la componente imprescindibile del PC: quella che permette l’accensione del dispositivo, collegandolo alla corrente elettrica e preservandone il funzionamento anche in caso di problemi elettrici.

In parole povere: senza alimentatore il PC non può funzionare – e fin qua tutti d’accordo. 

Cosa succede se si prende un alimentatore troppo (o troppo poco) potente?

Se si prende un alimentatore troppo potente, l’unica controindicazione è il costo: utilizzare un alimentatore sovradimensionato non provoca danni al sistema, ma solo una spesa più elevata. E non solo per il costo dell’alimentatore in sé (più è potente, più sale il prezzo), ma anche e soprattutto per il costo dei consumi più elevati nel lungo termine.

Se invece l’alimentatore è troppo poco potente, il sistema non riceve la giusta quantità di corrente e quindi semplicemente… non si avvia.

Quanti Watt dovrebbe avere un alimentatore

Per stabilire il giusto wattaggio di un alimentatore bisogna fare il conteggio dei consumi delle singole componenti.

Una volta ottenuta questa stima, si può stabilire qual è l’alimentatore più idoneo per il PC, in modo che non sia inutilmente sovradimensionato, ma soprattutto che non sia sottodimensionato.

L’alimentatore corretto fornirà una potenza adeguata e un’alta efficienza al sistema.

Scegli un alimentatore di qualità [e NON rischiare]

Una volta individuati i giusti Watt che deve avere l’alimentatore, è sempre bene scegliere un alimentatore di qualità e non farsi influenzare dal prezzo più basso. 

In ambito industriale è preferibile scegliere un alimentatore con determinati requisiti in termini di protezione da sovratensioni (over voltage) ed efficienza energetica.

Ma a cosa si riferisce l’efficienza energetica di un alimentatore?

L’efficienza di un alimentatore è il rapporto tra la potenza in entrata e quella in uscita. Un alimentatore efficiente dal punto di vista energetico, quindi, è quello che minimizza i consumi e produce meno calore possibile. 

Facciamo un esempio: se l’alimentatore eroga 300W alle componenti del PC e assorbe 360W dalla presa a muro, la sua efficienza è

300W/360W = 0,83 = 83%

Con un’efficienza dell’83%, questo alimentatore è molto efficiente: i 60W di differenza che non vengono erogati al PC producono soltanto calore, che deve essere disperso nell’ambiente. 

Se invece l’alimentatore eroga 300W ma assorbe 400W dalla presa a muro, la sua efficienza è:

300W/400W = 0,75 = 75%

In questo caso abbiamo un’efficienza al 75%, e quindi l’alimentatore produce ben 100W di differenza sotto forma di calore.

La quantità di calore prodotta è molto importante per scegliere l’alimentatore giusto, perché il calore influisce sulle prestazioni delle componenti del PC. Avere un alimentatore ad elevata efficienza energetica offre numerosi vantaggi quindi, non solo perché permette di ridurre i consumi nel tempo, ma anche perché offre prestazioni ed affidabilità superiori

Ecco perché è consigliato scegliere alimentatori con certificazione 80 Plus: una certificazione (su base volontaria da parte del produttore) che contrassegna i prodotti con un’efficienza minima dell’80%. 

I nostri PC completi di alimentatori pronti [e SICURI] per la tua attività

Tutte le soluzioni Kimera Computers sono già dotate di alimentatore, nella maggior parte dei casi anche con certificazione 80 Plus. Come i nostri PC sono progettati su specifica richiesta del cliente, anche l’alimentatore è scelto in base ai requisiti del PC realizzato, per evitare inutili sovradimensionamenti.

In questo modo, non dovrai preoccuparti di cercare voltaggi o calcolare funzioni logaritmiche per trovare l’alimentatore più sicuro e performante per il tuo PC: pensiamo a tutto noi.

Contattaci per richiedere un preventivo gratuito!

Lascia un commento